Nel 2012 torna “Prove libere per un mondo migliore”. Ministero dell’ambiente e MIUR affidano a Luca Pagliari una nuova campagna nazionale sulla differenziata

13 dicembre 2011 | news

Era il 2008 quando sperimentammo in oltre dieci comuni della Campania “Prove libere per un mondo migliore”. Pur girando l’Italia e non solo da oltre 20 anni, l’hinterland napoletano mi lasciò disorientato, perplesso, con il sottile dubbio che in certe aree la parola cambiamento non potrà mai essere compresa. La speranza la notavi nei bambini, nei loro occhi, la coglievi nelle domande che ti facevano. Spero che a distanza di 4 anni i loro sogni siano ancora vivi, lo spero con forza. Ora questo tour (che ottenne incredibili e trasversali consensi) riparte ed è per me una grandissima soddisfazione. Toccheremo varie città italiane ed in Sicilia sperimenteremo anche un ampliamento del progetto. Ovviamente parlerò di ambiente, di noi stessi, delle nostre storie, di rifiuti che sono risorse e di persone che sanno credere in un mondo migliore. In allegato potete trovare il comunicato stampa del progetto e soprattutto una vecchia e mail che ho casualmente ritrovato. Me la inviò Antonietta, una ragazza che aveva assistito ad una tappa del tour in Campania. Solo quella lettera significa che i cambiamenti sono possibili sempre ed ovunque.

Comunicato stampa Prove libere per un mondo migliore

e-mail di Antonietta da Lettere (Na)

Commenti

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento