“Kristel”
Kristel, giovane promessa dello sci azzurro, nel 2008 a soli 19 anni ha perso la vita a causa dell’assunzione di una pasticca di ecstasy. La sua storia arriva e colpisce gli studenti e non solo nel profondo. Il percorso di questa bella ragazza e ottima atleta di Clusone, è destinato inevitabilmente a sollevare pesanti interrogativi su quale sia il concetto del limite. Il racconto è supportato da una lunga serie di filmati e interviste alle persone che le sono state accanto; la mamma, le amiche, l’allenatore e il medico sportivo che iniziò a seguirla sin da bambina. La sua storia è divenuta un libro (Kristel. Il silenzio dopo la neve) pubblicato nel 2013.

“Gabriele”
Gabri a 20 anni (anno 1997) rimase paraplegico a seguito di un incidente stradale. Era uscito da una discoteca; causa del sinistro l’alta velocità. La vicenda di Gabriele non riguarda solo la sicurezza stradale, in quanto parla di coraggio, di riabilitazione, di ritorno alla vita anche se su una sedia a rotelle. Inevitabilmente la storia di Gabri diviene anche una lezione di educazione civica, in merito alle diversità, alle barriere architettoniche, al suo innegabile diritto di sentirsi un cittadino come tutti gli altri. Questo format, per la sua efficacia, nel 2005 è stato rappresentato di fronte ad oltre 30 Ministri della Pubblica Istruzione provenienti da vari continenti.

“Stefy”
A una bambina di un paesino della Val D’Ossola è diagnosticata una malattia rara. Il decorso prospettato è drammatico; deambulazione sempre più complessa, sedia a rotelle e quindi paralisi totale. Stefania non perde mai l’allegria e nonostante il male avanzi, si gode i suoi viaggi all’estero e la bellezza che quotidianamente l’esistenza gli pone sotto gli occhi. Non si piange mai addosso. Grazie alla sua tenacia e agli studi, Stefania è riuscita a individuare la cura che oggi le consente di camminare normalmente e di essere una mamma felice. Nessun miracolo, sola tenacia, ottimismo e amore per la vita.

“Angelo Vassallo. La storia di un uomo coraggioso”
Una storia di legalità, di bella politica, di rispetto per l’ambiente e per le regole. Angelo Vassallo, Sindaco di Pollica, meglio noto come il Sindaco Pescatore, è stato ucciso dalla malavita il 5 settembre 2010. Il suo esempio, trasferito su un palcoscenico e arricchito di filmati (interviste con i figli, i suoi collaboratori e innanzitutto con i suoi amici pescatori di Acciaroli), colpisce profondamente la platea. Quella di Vassallo è una stupenda lezione sugli eroi di oggi. Persone che quotidianamente, in silenzio, portano avanti il loro lavoro mirato a una crescita etica e sociale. Angelo vassallo aveva i giovani nel cuore. Il loro futuro rappresentava una priorità assoluta.

“Come un’aquila”
La storia di Angelo D’Arrigo, deltaplanista, scienziato ma soprattutto sognatore capace di realizzare incredibili imprese, quali il sorvolo dell’Everest a bordo di un deltaplano. Il format è supportato da immagini fantastiche. Angelo è la testimonianza inequivocabile di come qualsiasi impresa possa nascere esclusivamente da un sogno.

“Halack Winik. The authentic people”
Un percorso inedito, spiazzante e commovente, arricchito da immagini fantastiche e inedite. L’antropologa Agnese Sartori trascorre alcuni mesi in uno degli ultimi villaggi Maya, nel cuore della selva Lacandona nel Messico del sud. Questa popolazione, pur essendo priva di qualsiasi tecnologia e distante da qualsiasi processo di “civilizzazione”, è perfettamente organizzata.  Ha coraggio, rispetta l’ambiente, valorizza le proprie risorse e soprattutto possiede una serenità interiore che noi abbiamo perso da tempo. Le sostanziali differenze tra essenziale e superfluo emergono in maniera prorompente.

“Prove libere per un mondo migliore”
Incontro interamente dedicato alla tutela dell’ambiente e alla raccolta differenziata. Mi muovo su un palcoscenico invaso da rifiuti. Tra un filmato, una storia e una notizia, lentamente ripulisco il palco, trasformando ogni oggetto in “altro”. I rifiuti sono una risorsa preziosa; siamo noi che spesso ce ne dimentichiamo. Il format è un richiamo alle nostre responsabilità, una sollecitazione alle coscienze di tutti, perché ognuno di noi è chiamato a fornire il suo contributo per la costruzione di un mondo migliore.
Il progetto, visto il successo ottenuto nelle scuole italiane, per due anni è stato finanziato e patrocinato dal Ministero dell’Ambiente.

“Storie di acqua”
Dove c’è acqua c’è vita. Non esiste religione che non veneri l’elemento più prezioso in assoluto. Questo format intende evidenziare l’importanza del bene primario per eccellenza. Al di là delle informazioni, l’incontro penetra nel mondo dell’acqua, svelandone molti segreti e mettendo a nudo la nostra incapacità di saper proteggere adeguatamente questo elemento. Immagini suggestive e interviste a personaggi autorevoli collegati alla “dimensione liquida” completano la struttura del format. Nella stagione scolastica 2012/2013 ha preso il via con successo la prima campagna nazionale “Storie di acqua”, toccando Milano, Roma, Firenze, Perugia, Napoli, Faenza e altre città.

Sintesi delle campagne sinora realizzate

2012/2013 Storie di acqua (campagna nazionale sulla valorizzazione dell’acqua); 2012/2013 One Life (campagna regionale sull’educazione stradale realizzata per conto dell’Osservatorio sulla sic. Stradale della Reg. Em.Romagna); 2010/2011 Halack Winik (campagna provinciale su stili di vita e introduzione al mondo del lavoro); 2009/2013  New Tribes (4 campagne provinciali sugli stili di vita); 2009/2011 Strada Facendo (2 campagne provinciali su stili di vita e introduzione al mondo del lavoro); 2011/2012 One Way (campagna nazionale sulla raccolta degli oli usati); 2010/2011 Clean Up (campagna nazionale sulla raccolta dei raee); 2008/2012  Prove libere per un mondo migliore (due campagne nazionali sulla raccolta differenziata, realizzate per conto del Ministero dell’Ambiente); 2006/2012 Una scelta di vita (sette campagne nazionali sulla raccolta differenziata di carta e cartone); 2005 Ultimo Minuto (campagna regione Lazio di sensibilizzazione allo sport); 2004/2005 See You (campagna nazionale contro la droga realizzata per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri); 2002/2003 Urban Tribe (campagna nazionale contro la droga realizzata per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri); 1998/2000 Headline (due campagne nazionali contro la droga e sulla sicurezza stradale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spam Protection by WP-SpamFree