Mi chiamo Evaristo

Il libro racconta la storia di Evaristo Beccalossi, fantasista dell’Inter degli anni ottanta e vera icona dei tifosi nerazzurri e non solo. Pochi calciatori rappresentano come lui il concetto di “genio e sregolatezza”; amato e criticato, Evaristo resta l’emblema di un calcio romantico fatto di cuore e invenzioni. Non un libro per addetti ai lavori o per i soli amanti del calcio, ma la fotografia di un’epoca che sembra infinitamente lontana. Evaristo, figlio di operai che va ad allenarsi con la “Graziella” ed il papà che lo va a riprendere con la Fiat 128, piegando la bici e caricandola nel bagagliaio. Gli anni ’70 e ’80 osservati attraverso gli occhi di un ragazzo fortunato che in mezzo ad un campo di calcio è riuscito ad esprimere il suo talento. Evaristo sempre e comunque fuori dagli schemi, l’amore per la Ferrari, l’amicizia con Gilles Villeneuve, gli aneddoti infiniti dello spogliatoio. Prefazione di Massimo Moratti.


www.michiamoevaristo.it





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spam Protection by WP-SpamFree