Halach Winik. The authentic people. Una storia unica e meravigliosa

15 marzo 2011 | Eventi

Che bello salire su un palcoscenico e raccontare una storia vera e identica al film Avatar. Ancora più bello avere poi accanto la protagonista di questa storia, una coraggiosa antropologa che 20 anni fa si spinse nella giungla Lacandona, Messico del sud, sulle orme di uno degli ultimi villaggi Maya. Se poi questa donna, che si chiama Agnese Sartori, è anche una cara amica, tutto diventa magico. Mai avrei immaginato che centinaia di studenti potessero rimanere così affascinati e colpiti nel profondo da questa incredibile vicenda. Questo è il mio modo d’intendere la formazione, e cioè parlare di uomini, di talento da esprimere, di sogni da inseguire, di coraggio e di tenacia. Il meccanismo funziona! Sono grato a chi ha creduto in questo progetto; Confindustria, con l’amica Giuliana Giustini in primis, la Provincia di Ancona, i Sindacati e naturalmente l’Ufficio Scolastico Provinciale. A seguire leggete alcune frasi che ci hanno lasciato gli studenti e le foto degli incontri, iniziando con la prima tappa di Senigallia.

Questo incontro mi ha ridonato la forza per affrontare diversamente la mia vita. Spesso dimentico le parole “chiave” lasciandomi trasportare da un mondo che non sento vicino a me.

Grazie per avermi ricordato che non esiste il “tutto e subito”.
Eleonora 18 anni – Liceo Medi Senigallia

Uno dei pochi incontri che mi ha davvero lasciato qualcosa, non fatto soltanto da frasi fatte, dette e ridette. Quello che è stato comunicato credo sia la sintesi di ciò che bisognerebbe porre alla base della nostra vita. Grazie per l’autenticità delle parole e spero che il messaggio sia arrivato a tutti i presenti, perché siamo noi, adesso, che dobbiamo salvare e conservare quel poco che degli “Halach Winik” è rimasto.
Brigitte 18 anni – Liceo Medi Senigallia

Un incontro formativo che non può lasciare indifferenti. La storia proposta sembra una favola d’altri tempi che risulta al contrario, estremamente concreta e ricca di significati.
Marco 18 anni – Liceo Medi Senigallia

Le parole di Agnese sono state importanti per una ragazza come me, che ha paura di affrontare un sogno che ritiene troppo grande e ambizioso per lei. Mi hanno dato quella determinazione in più che mi mancava e ne terrò seriamente conto.
Arianna 19 anni – Liceo Medi Senigallia

Discorsi ed immagini bellissime e uniche. Spero che quello che ho imparato oggi, possa riuscire a metterlo in pratica e magari trasmetterlo ad altra gente.
Sara 19 anni – Ist. Alberghiero Senigallia

Sono contenta di sapere che in questo mondo esistono ancora delle persone che amano e rispettano la natura. Portiamo avanti questi concetti, portiamo avanti queste cose, facciamole conoscere a tutti…che questo mondo ne ha bisogno
Mara 18 anni – Ist. Alberghiero Senigallia

Credo che questo progetto sia molto utile e bello. Capire la natura, capire i nostri bisogni e i nostri scopi è molto difficile, ed avere delle testimonianze dirette credo sia la cosa più importante e formativa che si possa avere. Sarebbe bello avere altre esperienze e altri incontri di questo tipo.
Boris 18 anni – ITCG Corinaldesi Senigallia

Il filmato del reportage mi ha colpito molto, ma soprattutto le parole dette mi hanno dato più coraggio verso le mie scelte future. Mi è piaciuta molto l’idea di dover lottare e battersi per i nostri obiettivi. Coinvolgente.
Giacomo 18 anni – Liceo Medi Senigallia

Un incontro di orientamento che oltre ad essere interessante, è stato molto costruttivo. Mi è piaciuto molto il fatto che sia stato detto che per raggiungere i propri obiettivi, servono sacrificio, tempo, volontà e soprattutto la formazione.
Phiona 20 anni – Liceo Medi Senigallia

Ci ha fatto capire il vero valore dei sogni. Portare avanti le proprie idee e le proprie convinzioni, per poter realizzare ciò per cui siamo nati.
Alessandro 18 – ITCG Corinaldesi Senigallia

Formarsi, tempo, volontà,sacrificio, sono tutte parole valide che ognuno di noi deve tenere a mente.
Letizia 18 anni – Ist. Alberghiero Senigallia

È stato l’unico incontro durante tutto il percorso scolastico ad evermi “toccato”. Ha saputo con molta semplicità spiegare cose veramente importanti della vita.
Arianna 19 anni – Ist. Alberghiero Senigallia

Non c’è sconfitta nel cuore di chi lotta! È un argomento molto interessante. Un bel messaggio per noi giovani e fa molto riflettere.
Dorisa 17 anni – Ist. Alberghiero Senigallia


Commenti

andrea

20.03.11 02:05

dunque Halach Winik vuol dire anche Agnese Sartori. Non sapevo che lei fosse un’antropologa. il testo di presentazione di questo progetto è un po’ fumoso, però, leggendo tra le righe, sembra molto interessante. Buon lavoro dunque!

Lascia un commento